Il report di KPMG e CB Insights, appena pubblicato, mostra qualche nuvola anche negli investimenti in Fintech, che negli ultimi anni erano sempre cresciuti, forse anche troppo rapidamente.

Nel quarto trimestre 2016, a livello globale, gli investimenti dei Venture Capital nel Fintech sono diminuiti del 17% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un ammontare totale di 2,4 miliardi di dollari.

Anche il numero di operazioni, questa volta su base annua, è sceso del 12%.

In controtendenza l’Asia per il valore totale degli investimenti, che è aumentato di ben il 50%; ma non per il numero di operazioni, che è calato al minimo storico da 15 mesi.

La Cina, ancora una volta, ha overperfomato il resto dell’Asia, con un minimo calo delle grandi operazioni [da 13 a 12], ma con bel il 67% di incremento dell’ammontare totale degli investimenti, che nel periodo è stato di oltre 1 miliardo di dollari.

In Cina gli investitori continuano a concentrarsi sui sistemi di pagamento e sulle piattaforme di microprestito, anche se i settori come le assicurazioni (InsurTech) stanno iniziando a ricevere maggiore attrazione.

In Cina, durante il Single Day Shopping Festival, l’11 novembre scorso, oltre l’80% dei 120 miliardi di Yuan (17,6 miliardi di dollari) è stato pagato da telefoni cellulari.

Questo ha definitivamente dimostrato lo spostamento irreversibile dai sistemi di pagamento fisico [contanti, assegni e carte] o desktop [bonifici e utilizzo di carte di credito su siti internet] a pagamenti puramente “mobile” [cioè da digital-wallet come Alipay, WeChat, ApplePay, ecc.].

Ovviamente questo è il preludio per moltissime altre applicazioni Fintech in mobilità ancora da inventare.

La tecnologia Blockchain, che ad esempio viene utilizzata nelle monete virtuali, è un altro tema caldo in Cina e tutta l’Asia.

Raymond Cheong, partner di KPMG Cina, ha detto: “I Venture Capital stanno mettendo molti soldi in piccole aziende di tecnologia blockchain in Asia e alcune di queste società sono già nel loro secondo o terzo round di finanziamento.”

Il report di KPMG prevede che con la fine del 2016 gli investimenti nel Fintech asiatico raggiungano il record dello scorso anno di 4.8 miliardi di dollari.